stampa su carta 350g
Il fastidio sublime delle immagini presentate riassume nel titolo stesso il concetto intenso di un lavoro dettagliato e di una ricerca approfondita sulla percezione dell’immagine stessa che l’osservatore andrà ad elaborare. Così, il disturbo, la presunta seccatura di un soggetto usualmente indesiderato, diventa protagonista indiscusso dell’opera stessa. A questo si aggiunge il sublime interesse nello scoprire l’intenzione dello scatto volontario, il luogo nascosto e la meraviglia celata che ogni osservatore attribuirà all’intera opera o, magari, al dubbio nell’ aggiudicarla a uno dei due soggetti nell’ ipotizzato conflitto.
Questa opera, prevede una serie di riproduzioni analoghe in formato cartolina, destinate alla vendita nelle edicole e nei maggiori punti di interesse turistico della Basilicata, coinvolgendo sia un interesse artistico che popolare ; rispettando altresì l’obiettivo di realizzare arte pubblica attraverso l’usanza. Parte del ricavato delle cartoline è stato devoluto ad associazioni di impulso artistico individuate sul territorio.​​​​​​​
Back to Top